Loading...

Fatti per l'impresa

Cna Cultura e Creatività con le sue imprese organizza “Periferie creative” in dieci biblioteche di quartiere

Creative e accoglienti: un progetto Cna per le periferie e le biblioteche di Bologna

Un laboratorio teatrale per ragazzi dedicato a Giulietta e Romeo in occasione dei 400 anni dalla scomparsa di William Shakespeare; incontri in chiave “noir” sulla storia dell’arte a Bologna; una conferenza incentrata sull’immagine stereotipata che la pubblicità ha dato della donna confrontandola con le diverse rappresentazioni del “femminile” nelle fotografie europee, americane, africane ed asiatiche. E ancora presentazioni di libri, documentari sui diritti umani, laboratori didattici e incontri sui cantautori italiani.

Sono solo alcune delle numerose iniziative (quasi una quarantina) in programma da giovedì 13 ottobre fino al 2 marzo 2017 in dieci biblioteche di quartiere di Bologna: protagonisti insieme alle biblioteche le aziende creative e culturali di Cna. E’ il progetto “Periferie Creative”, organizzato da Cna Bologna e dal suo raggruppamento Cna Cultura e Creatività che associa circa 400 aziende culturali bolognesi. In collaborazione col Comune di Bologna e con l’Istituzione Biblioteche Bologna.

Sono trentacinque appuntamenti gratuiti sull’arte, l’editoria, la musica, il cinema, la fotografia ed il teatro per attirare all’interno delle biblioteche un pubblico sempre più ampio e variegato. Un pubblico di tutte le età, in particolare bambini e ragazzi, che possono trovare un’offerta culturale ancora più ricca nelle biblioteche di quartiere insieme ad occasioni di socialità non solo nel centro di Bologna ma anche nelle sue periferie. Gli utenti delle biblioteche, infatti, intervistati su cosa abbiano guadagnato frequentandole, hanno indicato ai primi posti: “Ho maturato nuovi interessi e nuove competenze” e “La biblioteca è una risorsa importante per il mio svago e tempo libero”.

Le biblioteche di quartiere che hanno aderito al progetto sono la quasi totalità di quelle presenti in città: Biblioteca Casa di Khaoula; Biblioteca Orlando Pezzoli: Biblioteca Lame-Cesare Malservisi; Biblioteca Corticella; Biblioteca Jorge Luis Borges; Biblioteca Luigi Spina; Biblioteca Tassinari Clò; Biblioteca Borgo Panigale; Biblioteca Natalia Ginzburg; Biblioteca Scandellara. Oltre alle biblioteche di ricerca e conservazione o quelle specialistiche, sono soprattutto le biblioteche di quartiere il punto principale d'accesso sul territorio ai servizi bibliotecari e culturali; soddisfano le esigenze più diffuse e costituiscono un importante polo culturale per i Quartieri. Le biblioteche sono luoghi di integrazione e di utilità sociale perché oltre ai servizi bibliotecari propongono attività educative e formative ad un pubblico variegato composto da bambini, ragazzi, anziani, stranieri, soggetti svantaggiati.

Le iniziative di “Periferie Creative” sono realizzate da professionisti culturali associati a Cna Bologna, che realizzano attività nell’ambito di: produzione di documentari, editoria, spettacoli e formazione teatrale, laboratori formativi per bambini sui tema dell’arte e della musica, laboratori creativi per adolescenti, attività musicali per adulti, fotografia, incontri per la divulgazione della storia dell’arte.

Cna Cultura e creatività Bologna riunisce, infatti, circa 400 professionisti e imprese che ogni giorno contribuiscono a creare l’identità culturale di Bologna e insieme a loro lavora a progetti che facciano crescere le opportunità per le aziende e per i giovani talenti del settore. Il progetto “Periferie Creative” è una concreta opportunità realizzata da Cna per valorizzare un gruppo nutrito di queste imprese e per portare l’attenzione su questo mondo che è in continua crescita: in Emilia Romagna infatti sono stimate oltre 20.000 di queste piccole realtà spesso individuali o con pochissimi dipendenti, che producono continuamente attività e progetti arricchendo la cultura e l’arte.

Le iniziative comprese nel programma di “Periferie Creative” nel dettaglio sono:
• Laboratorio di 8 incontri per bambini (0-3 anni) per stimolare la fantasia e la creatività del bambino con strumenti musicali, con la voce e i colori; a cura di Agenda produzioni
• Un incontro su “Bologna magica, una passeggiata nei misteri magici della città”: la storia dei luoghi che lambivano eresie e misteri ancora irrisolti, così da compiere un viaggio virtuale nello spazio e nel tempo; a cura di Mutus Liber
• Una conferenza incentrata sull’immagine stereotipata che la pubblicità ha dato negli anni della donna e le diverse rappresentazioni che le fotografie europee, americane, africane e asiatiche danno della donna; a cura di Patrizia Pulga Fotografa
• Un ciclo di otto presentazioni di libri con l’autore; a cura delle case editrici Minerva Edizioni ed Edizioni Pendragon
• Due laboratori didattico e artistici per lo stimolo dell’immaginazione del bambino (6-10 anni) mediante la tecnica della macchia, anche attraverso la conoscenza dei lavori degli artisti e gli illustratori; a cura di Casagallery Itinerante
• Laboratorio di canto e ballo per riscoprire le bellissime parole dei cantautori italiani, poeti contemporanei; a cura di PH.D.
• Laboratorio teatrale per ragazzi dedicato a Romeo e Giulietta, in occasione del 400° anniversario della scomparsa di Shakespeare, con l’obiettivo di promuovere un avvicinamento al teatro e alle opere dell’autore, riscoprendo l’emozione del gioco scenico. Incontro in collaborazione con le scuole medie del quartiere; a cura di Teatrino Giullare e Associazione Liberty nell’ambito del progetto Scene da Romeo e Giulietta
• Laboratorio per ragazzi di modellazione della plastilina per realizzare un mostro fantastico, da portare a casa in un barattolo; a cura di True Color di Giulio Golinelli
• Un breve ciclo di incontri per scoprire un nuovo modo di vivere la musica, partendo dall’ascolto di alcuni brani che rappresentano i capisaldi della storia della musica italiana per poi confrontarsi direttamente con qualche strumento musicale; a cura di Imagem srl L’attività è realizzata coinvolgendo anche i Servizi Sociali del quartiere ed è rivolta ad un gruppo di anziani con l’obiettivo di favorire attività di socializzazione, nella costante lotta contro la solitudine e l'inattività fisica.
• Minirassegna di 3 incontri in chiave noir della storia dell’arte a Bologna; studi, curiosità, leggende di alcune opere d’arte presenti a Bologna; a cura di Arte Grand Tour
• Proiezione di documentari sui diritti umani, dai diritti di cittadinanza ai diritti sulle donne; a cura di Der-Documentaristi Emilia Romagna

Il programma completo su www.bo.cna.it