Loading...

Opportunità per l'impresa

Sono stati ideati due pacchetti, per vincitori e partecipanti, che partecipano al progetto che premia le idee innovative di Bologna

INCREDIBOL: Cna propone la formazione alle aziende

Anche la Cna partecipa a “INCREDIBOL – L’innovazione creativa di Bologna” offrendo pacchetti interessanti per tutti i partecipanti.

INCREDIBOL è un progetto comunale, all’interno dell’accordo tra Comune di Bologna e Regione Emilia-Romagna, per lo sviluppo di azioni per il rafforzamento delle professioni e industrie culturali e creative in Emilia-Romagna: i vincitori di queste progetto potranno godere di un sostegno economico fino a 10000 euro per le iniziative e i progetti innovativi, beneficiare di corsi di formazione, consulenza e promozione, oltre al vantaggio di entrare a far parte di una ‘community’ composta dai vincitori delle precedenti edizioni e dei partner, in continuo aumento.

A chi è rivolto?
• Neo imprese costituite da non più di 4 anni (data di iscrizione al registro delle imprese) in cui l’età media dei soci sia inferiore ai 40 anni.
• Liberi professionisti che non abbiano ancora compiuto 40 anni e abbiano iniziato l’attività (data di apertura della partita IVA) da non più di 4 anni.
• Studi associati in cui i singoli professionisti associati abbiano iniziato l’attività da non più di 4 anni (data di apertura della partita IVA) e i cui componenti abbiano un’età media inferiore ai 40 anni.
• Associazioni costituite da meno di 4 anni, e il cui organo di gestione (Consiglio di Amministrazione o Consiglio/Comitato Direttivo, composto solitamente da Presidente, Vicepresidente, Segretario, Tesoriere) sia costituito in maggioranza assoluta (50% più uno) da membri di età inferiore ai 40 anni oppure le cui cariche principali (Presidenza e Vicepresidenza) in seno all’Organo di Gestione (Consiglio di Amministrazione o Consiglio/Comitato Direttivo) siano ricoperte da membri di età inferiore ai 40 anni.

La Cna di Bologna mette a disposizione due pacchetti di formazione per partecipanti e vincitori del bando, per un massimo di tre ore di formazione gratuita con degli esperti di settore.

Per i partecipanti si vuole proporre un pacchetto che illustri al potenziale imprenditore tutti gli aspetti legati all’avvio d’impresa e verrà istruito su: informazioni relative ai diversi modelli aziendali/societari (partita iva, ditta individuale, società ecc.), illustrare tutti gli adempimenti burocratici da effettuare prima di aprire un’attività, spiegare come redigere un buon business plan e fornire alcune informazioni per accessi agevolati al credito o simili.

Per i vincitori del bandi invece è stato ideato un altro pacchetto, erogato dall’ente di formazione ECIPAR, che fornisce ai partecipanti le conoscenze generali del modello decisionale, del business plan e della sua articolazione interna e le parti che lo compongono, fino ad arrivare a trattare e sviluppare nei partecipanti le conoscenze relative al posizionamento competitivo dell’impresa e alla organizzazione interna come ambito di elaborazione e rafforzamento degli elementi competitivi distintivi.

Le domande di ammissione al bando possono essere inviate entro e non oltre il 13.00 del 25 ottobre 2016, in formato PDF, ad entrambi i seguenti indirizzi: protocollogenerale@pec.comune.bologna.it e incredibol@comune.bologna.it

Saranno considerati validi tutti i progetti inerenti ai settori: Cultura materiale, produzione e comunicazione di contenuti, patrimonio storico-artistico.

Per la selezione dei vincitori saranno presi in considerazione alcuni criteri quale la qualità, la fattibilità tecnica, la rilevanza nel contesto territoriale, l’accuratezza e la presenza di altri soggetti coinvolti, per un massimo di 100 punti. Potranno ritenersi validi tutti i progetti con un punteggio di 60/100. Oltre al vincitore di 10000 euro altri due fondi sono stati stanziati oltre quelli della Regione Emilia Romagna con due contributi speciali: due menzioni speciali “Antonio Barresi” da 3000 euro ciascuna destinate ad imprese o liberi professionisti dell’area metropolitana e due menzioni speciali della Fondazione del Monte da 3.000 euro ciascuna, destinate ad associazioni del territorio metropolitano di Bologna o della provincia di Ravenna.